SCEGLIERE E SERVIRE IL VINO: LE 10 REGOLE D’ORO

Piccola guida per portare a casa e poi in tavola il massimo del gusto e della qualità.

Il vino eleva l’anima e i pensieri, diceva il poeta greco Pindaro, chi ama il prezioso nettare ben lo sa. Il vino è piacere per tutti i sensi e per questo la prima caratteristica che deve avere è la qualità, perché, parafrasando una vecchia pubblicità, se non è buono che piacere è?

Ma come si riconosce un vino speciale?

Ripassiamo le 10 regole d’oro che devono essere tenute bene a mente quando si sceglie e poi si conserva un vino:

  1. Il vino dovrebbe sempre essere acquistato in enoteche di fiducia, nella grande distribuzione specializzata o direttamente dal produttore e sempre tappato con il sughero che cura e preserva al 100% le caratteristiche organolettiche!
  2. Il vino dovrebbe essere scelto in base al rapporto qualità/prezzo e, fatta eccezione per i vini da invecchiamento, dovrebbe essere di annate recenti
  3. Prima di essere servito il vino deve essere lasciato riposare per qualche giorno in un luogo fresco, lontano da fonti di calore e finestre
  4. Se si vuole conservare un vino per un periodo di tempo più lungo, in casa o in cantina, fare attenzione alla temperatura, alla lontananza da luce e calore e agli sbalzi di temperatura che devono essere evitati
  5. I vini effervescenti, i bianchi e i vini da dolce devono essere serviti freddi: meglio conservarli in frigorifero dal giorno prima del servizio (un trucco in caso di festa improvvisata: un secchiello con molti cubetti di ghiaccio raffredda il vino in pochi minuti!)
  6. I vini rossi vanno tenuti alla temperatura alla quale verranno serviti almeno dal giorno prima. E’ consigliato tenere i vini rossi giovani al fresco
  7. Il vino dovrebbe sempre essere servito in calici di cristallo o vetro di alta qualità
  8. Servite e versate il vino prima di ogni portata. L’ordine di servizio dei vini di solito inizia con i bianchi, poi i rosati, i rossi e infine i vini dolci.
  9. Il calice non deve mai essere riempito. Ogni calice deve essere riempito a seconda della sua grandezza: 1\3 i calici piccoli, 1\6 quelli grandi, al fine di mantenere la giusta temperatura
  10. Tra un vino e l’altro è consigliato bere acqua per riportare la soglia gustativa al giusto livello di percezione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>